mercoledì 21 novembre 2012

Greg Burk Trio alla Casa del Jazz di Roma

Questa sera alle ore 21, presso la Casa del Jazz di Roma, si esibirà il trio di Greg Burk (Greg Burk pianoforte, Jonathan Robinson contrabbasso, Gerald Cleaver batteria). Ingresso 10 euro. Greg Burk, pianista e compositore di Detroit, tra i più raffinati della scena jazz contemporanea, proviene da una famiglia di musicisti classici: il padre, figlio di immigrati russi e polacchi era un direttore d´orchestra e la madre, di origine italiana, una cantante lirica. Questa educazione musicale è talmente radicata che spesso emerge nelle sue composizioni e improvvisazioni. Tuttavia, gli studi jazzistici a fianco di illustri maestri hanno creato un profondo impatto nel pensiero musicale di Greg Burk. Le teorie musicali di George Russell, il libero approccio all´improvvisazione di Paul Bley e la spiritualità dell´insegnamento di Yusef Lateef, sono state le basi per lo sviluppo di un´originale identità artistica. Burk vanta undici CD pubblicati a suo nome di musica originale composta ed eseguita dallo stesso in diverse formazioni. Il suo ultimo lavoro in trio, "The path here", con i suoi collaboratori di quasi 20 anni, Jonathan Robinson e Gerald Cleaver, e stata pubblicata da la 482Music di NYC nel 2011. I suoi altri lavori in trio sono "Checking In" (Soul Note 2002), "Nothing Knowing" (482Music 2004) con Steve Swallow e Bob Moses e "Ivy Trio" (482Music 2005).

giovedì 1 novembre 2012

GRETA PANETTIERI FEAT. GEGE' TELESFORO AL COTTON JAZZ CLUB DI ASCOLI

Grande serata Jazz al Cotton Jazz Club di Ascoli Piceno giovedì 8 novembre a partire dalle ore 21,30. Dopo il debutto negli Stati Uniti, con l'uscita del primo album "The Edge Of Everything" pubblicato da Decca/Universal, il gruppo Greta's Bakery (di Greta Panettieri voce e composizione e Andrea Sammartino piano, composizione e produzione), formatosi a New York, è finalmente arrivato in Europa. Questa la formazione: Greta Panettieri - vocals, Daniele Mencarelli - basso, Stefano Tamborrino - batteria. Special Guest: Gegè Telesforo. Nel breve periodo passato nel Vecchio Continente, Greta's Bakery ha collezionato una serie di successi tra cui la recente apparizione a Umbria Jazz Winter (28 dicembre 2011 – 1° gennaio 2012) che ha visto un grande consenso del pubblico e degli addetti ai lavori. La rete Rai Isoradio ha dedicato un'intervista a Greta parlandone come della più' bella scoperta del festival. Durante il 2011 Greta's Bakery ha consolidato un eccellente rapporto di collaborazione con Gegè Telesforo, ospite del gruppo in un concerto tenutosi a Marsciano per il festival Mag; la collaborazione verrà consolidata da altri appuntamenti già fissati insieme per il 2012. Greta's Bakery si è esibita in supporto dell'occupazione del Teatro Vallo Occupato (30/10/2011), a 'La Notte dei Sospiri' (28/08/2011) trasmessa da Uno Mattina (Rai Uno), e per la manifestazione 'Bollicine su Trento' (26/11/2011) in collaborazione con Umbria Jazz Winter. Il Cotton Jazz Club si trova in via del Commercio ad Ascoli Piceno; info: 348 662 3144.

sabato 27 ottobre 2012

Ciranda Quartet in concerto all'Auditorium Cariromagna di Forlì

Domani pomeriggio, alle ore 17, il Ciranda Quartet si esibirà presso l'Auditorium della Cariromagna di Forlì nella quarta edizione del Concerto dedicato all'ANFFAS. Il biglietto di ingresso al concerto costa 10 euro e il ricavato servirà per l'acquisto di un pullmino attrezzato per accompagnare persone disabili. La formazione composta da Letizia Magnani alla voce, Michele Francesconi al pianoforte, Gabriele Zanchini alla fisarmonica e Roberto Rossi alla batteria, presenterà i brani del suo primo lavoro discografico in uscita nelle prossime settimane per Dodicilune Dischi. Ciranda Quartet compie un viaggio musicale sulle rotte seguite nell'Atlantico dai navigatori portoghesi del XV e XVI secolo: muove dalle fumose cantine do Fado di Lisbona per approdare a Rio de Janeiro. È l'incontro di un'immensa varietà di colori e suggestioni sonore che hanno il loro denominatore comune nella lingua e nella cultura lusitana. Nato da un'idea della cantante ed interprete Letizia Magnani, il Ciranda quartet si propone di "esplorare" un panorama musicale vasto quanto l'area geografica che coinvolge: dal fado portoghese, la tradizionale canzone di Lisbona portata alla ribalta internazionale dalla voce di Amalia Rodriguez, allo Choro brasiliano, punto d'incontro tra la musica colta europea e il samba, passando attraverso le canzoni di grandi compositori e cantautori quali Guinga, Chico Buarque, Edu Lobo, Ivan Lins, Egberto Gismonti. L'Auditorium Cariromagna è a Forlì, in via Flavio Biondo, 16.

giovedì 27 settembre 2012

Lorenzo Tucci e Luca Mannutza: il 1° ottobre esce "Lunar"

Lorenzo Tucci si unisce per la prima volta a Luca Mannutza dando vita a 'Lunar', un concept album in uscita il 1° ottobre per la Schema Records, che pone un significativo punto di svolta nella carriera di due musicisti chiave della scena jazz contemporanea. 'Lunar' è un’opera matura, sincera, fatta di sensazioni, dedicata all’improvvisazione e al mito lunare. Un disco da ascoltare tutto d’un fiato, seguendo i vari capitoli della struttura narrativa e immergendosi totalmente nella visione del viaggio di andata e ritorno per la Luna. Vinti dal loro estro e dalla fantasia, come accade per ogni loro lavoro discografico, o forse ispirati dalla fascinazione delle grandi opere di Verne e Méliès nei confronti del mito lunare, Lorenzo Tucci (batteria) e Luca Mannutza (piano, rhodes e hammond) realizzano un album, e un duo, inedito, pieno di sorprese e sfaccettature. L’esperienza compositiva di 'Lunar' si fonda su un’improvvisazione basata su un determinato mood. Non un disco preparato a tavolino ma un’opera istantanea e ispirata, nella quale i due musicisti hanno realizzato uno “spazio” ampio dove inserire emozioni, sensazioni, successi, amore e sincerità. Altro punto di forza di questo connubio è lo scambio di ruolo tra pianoforte e batteria, tra strumento percussivo e melodico-armonico. Grazie a questa filosofia e alla piena padronanza del loro strumento, la batteria di Tucci e il pianoforte di Mannutza riescono perfettamente a fondersi fino a generare un suono unico, donando all’ascoltatore un impatto sonoro di notevole spessore emotivo. Tra l’allunaggio, il ritorno sulla terra e la successiva ripartenza per altri luoghi, Tucci e Mannutza esplorano gran parte dei linguaggi musicali del ‘900. Undici tracce per ogni tappa, partendo dalla perturbante 'Jungle Space' per arrivare a 'Lunar', brano che Lorenzo ha definito “afrodelik”, incrocio perfetto tra il genere afrocubano e psichedelico. E poi 'Moon Boots', 'The Voyager' e la risoluzione di 'Avaria'. Nella velocità dell’avvicinamento al pianeta Terra, viene omaggiato il “Duca” Ellington con 'Duke’s Nightmare', un gioco di illusioni e memoria sul noto tema di 'Caravan'. Il grosso è fatto, così Tucci e Mannutza rielaborano anche 'Tea For Two'. Il disco si chiude con 'Earth' e 'Inception'; finito il viaggio, tutto riparte dall’inizio. Come nel blues.

martedì 4 settembre 2012

Faenza, prende il via la stagione 2012/13 dello Zingarò Jazz Club

Mercoledì 28 settembre, con il concerto degli Angry Gentlemen, prenderà il via la nuova stagione dello Zingarò Jazz Club di Faenza: come di consueto tutti i concerti sono ad ingresso libero e si terranno di mercoledì, con inizio alle 22. La presentazione di una nuova stagione dello Zingarò Jazz Club diventa in qualche modo anche l'occasione per riflettere sul jazz italiano, sulle sue varie esperienze e sullo stato dell'arte di una scena florida e attiva nonostante il momento non del tutto felice per il paese. Nel corso dei 26 appuntamenti, infatti, saranno coinvolti nel cartellone alcuni nomi tra i più rilevanti del panorama nazionale e, ancora una volta, l'appuntamento con le "parole del jazz" con la presenza di Maurizio Franco, uno dei critici italiani più rinomati. Quest'anno lo spettro espressivo del programma si allarga per coinvolgere suoni che hanno comunque un riferimento forte alle musiche afroamericane – blues e boogie woogie, in particolare – e alle musiche del mondo. In ogni contesto, comunque, la direzione artistica di Michele Francesconi ha cercato interpreti capaci di scavare nel repertorio e per definire una propria visione personale. Lo Zingarò Jazz Club persegue anche in questa sua nona stagione con felice pervicacia uno dei suoi punti di forza, invitare ad esibirsi progetti stabili e duraturi nel tempo, dove i musicisti possano esprimere i propri punti di riferimento e guardare con prospettiva ampia e sicura alla scrittura, all'arrangiamento e all’esecuzione dei brani. Anche quest’anno, infine, prosegue per mezzo di diversi appuntamenti didattici il dialogo con le istituzioni e i musicisti del territorio, in particolare con la Scuola di Musica Giuseppe Sarti, e con il pubblico in modo da offrire strumenti e chiavi di lettura nuove per avvicinarsi o approfondire la conoscenza del jazz. Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in via Campidori, 11.

domenica 22 luglio 2012

CHIARA MINALDI, “RIVER” ANTICIPA L’ALBUM D’ESORDIO “INTIMATE”

Chiara Minaldi fa il suo esordio discografico con il singolo “River”, in radio a partire da venerdì 20 luglio. Il brano anticipa l’uscita dell’album “Intimate”, prevista per settembre. “River” è un tributo a Joni Mitchell interpretato dalla cantante palermitana Chiara Minaldi, accompagnata dal contrabbassista Gabbrio Bevilacqua, dal batterista Fabrizio Giambanco e dal pianista jazz Mauro Schiavone. Il brano, come detto, è contenuto nell’album “Intimate”, insieme ad altri 5 rivisitazioni di brani cult del repertorio pop, e 4 inediti dalla stessa vocalist. Le atmosfere di cui è pervaso il brano “River”, così come l'intero album sono decisamente acustiche ed intime, da qui il titolo del disco. Brani inediti e tributi costituiscono, grazie alla versatilità della voce di Chiara Minaldi e dei pregevoli arrangiamenti di Mauro Schiavone, un percorso uniforme che sembra quasi un diario, la narrazione di un coinvolgente racconto musicale.

domenica 27 maggio 2012

'Bindinjazz' giovedì 31 maggio a Palazzo Santa Chiara

Giovedì 31 maggio alle ore 21 presso Palazzo Santa Chiara, in Piazza di Santa Chiara a Roma, sarà di scena il progetto 'Bindinjazz', da un’idea di Cristiana Polegri. A dieci anni dalla scomparsa del grande Umberto Bindi, il concerto è un tributo a chi ha contribuito a creare uno stile unico e inconfondibile e a scrivere alcune delle più belle e celebri canzoni della storia della musica italiana. Biglietto: 15 euro. Cristiana Polegri, sassofonista e cantante romana, ha realizzato nel 2006 l’album 'Bindinjazz', una sorta dirilettura in chiave jazzistica delle più significative canzoni di Bindi. Ora sul palco di Palazzo Santa Chiara celebra non soltanto Umberto Bindi, ma anche Bruno Lauzi e Sergio Bardotti. L’intento è quello di far rivivere in un’altra veste la loro meravigliosa musica. Brani come 'Il nostro concerto', 'Arrivederci', 'Il mio mondo', 'La musica è finita', sono stati resi famosissimi in Italia e nel mondo anche dalle interpretazioni di cantanti come Mina, Ornella Vanoni, Don Marino Barreto Jr. e molti altri. L’impresa è dunque particolarmente impegnativa ed è per questo che Cristiana Polegri per la sua rilettura in chiave jazz ha chiesto la collaborazione di arrangiatori del calibro di Pino Iodice, Marco Siniscalco, Roberto Spadoni, Marcello Sirignano, Sandro Deidda, Gerardo Bartoccini, Daniele Tittarelli, Marco Tiso, Mike Applebaum e Piero Quarta. La scelta di avvalersi di diversi arrangiatori ha contribuito a creare un’interessante varietà stilistica, pur conservando integra l’omogeneità finale del progetto. Il concerto è un modo per parlare, attraverso le canzoni, di Umberto Bindi, per riproporlo con modestia a chi lo ha amato e presentarlo con entusiasmo a chi non lo conosce. Cristiana è accompagnata da Silvia Manco al pianoforte, Francesco Puglisi al contrabbasso, Alessandro Marzi alla batteria, Antonello Sorrentino alla tromba e Enzo de Rosa al trombone.

lunedì 21 maggio 2012

Francesconi e Zanchini a Faenza in 'Marvelous', lezione-concerto su Michel Petrucciani

Mercoledì 23 maggio Michele Francesconi e Gabriele Zanchini saranno i protagonisti di Marvelous, lezione-concerto dedicata al pianista francese Michel Petrucciani, in programma presso la Scuola Comunale di Musica "Giuseppe Sarti". L'ingresso alla serata è ad offerta libera e il concerto avrà inizio alle 21. Michele Francesconi e Gabriele Zanchini rileggono la figura di Michel Petrucciani attraverso i suoni, gli esempi e gli episodi che hanno caratterizzato la figura del "meraviglioso" pianista francese. Marvelous rappresenta l'occasione per avvicinarsi, riscoprire o semplicemente riascoltare il mondo sonoro di un maestro indiscusso del pianoforte in un ritratto completo e approfondito. Sono molti e anche, in alcuni casi, stilisticamente distanti tra loro i pianisti e, in generale, i jazzisti che trovano in Michel Petrucciani un riferimento importante per la propria musica. Petrucciani è riuscito come pochissimi altri a fondere nel suo stile il background di musicista europeo e francese con la conoscenza delle tante tradizioni del jazz e, in particolare, la lezione di Bill Evans dove concezione colta, lirismo e approccio al pianoforte si uniscono in maniera così profonda. In Marvelous, Francesconi e Zanchini si sdoppiano nel ruolo di esecutori e maestri di cerimonie. Sul filo conduttore offerto dai temi e dalle collaborazioni di Petrucciani vengono inseriti i riferimenti storici e biografici e le interpretazioni, lo studio analitico del pianismo e la vicenda umana di un personaggio assolutamente unico.

martedì 8 maggio 2012

Fabrizio Consoli allo Zingarò Jazz Club di Faenza mercoledì 9 maggio

Mercoledì 9 maggio lo Zingarò Jazz Club di Faenza presenta il concerto di Fabrizio Consoli. Insieme al cantante e chitarrista si esibiranno Gigi Rivetti al pianoforte, Silvio Centamore alla batteria e alle percussioni e Marco Milani alla tromba. La serata avrà inizio alle ore 22 con ingresso libero. Chitarrista, cantante, autore e produttore, Fabrizio Consoli ha affinato un personale ed elegante incrocio musicale tra jazz, canzone d'autore e un'allegra e malinconica "voglia di Sud America". Apprezzato come session man da molti grandi artisti sin dagli anni '80, Consoli è, oggi, un cantautore a tutto tondo: consapevole che tutto può diventare mezzo espressivo, affronta con disinvoltura sia le atmosfere intime e notturne da crooner che avevano colorato 18 Piccoli Anacronismi, il suo secondo album, sia le solari melodie di Musica per Ballare. Consoli presenta allo Zingarò Jazz Club il suo disco più recente, Live in CapeTown. Inno alla sincerità dell'imperfezione e al coraggio necessario per accettarne bellezza e unicità, il lavoro, registrato dal vivo, è stato realizzato con presupposti ed atteggiamenti d'altri tempi e si sviluppa attraverso uno spettacolo divertente, ricco di "dulcamare" e autoironiche storie minimali: una piccola galleria di colorite esperienze assolute e condivisibili. Un disco che conferma Fabrizio Consoli come musicista di spessore e cantante capace di conquistare l'attenzione dell'ascoltatore e di condurlo con grazia attraverso le rotte delle sue canzoni.

venerdì 4 maggio 2012

Michele Francesconi Vocal Quartet al Sax Pub di Lugo

Stasera alle ore 21.30 il Michele Francesconi Vocal Quartet si esibirà al Sax Pub di Lugo (Ra). La formazione è composta oltre che dal pianista, da Laura Avanzolini alla voce, da Giacomo Dominici al contrabbasso e Marco Frattini alla batteria. Nato come quartetto-laboratorio, il nuovo progetto di Michele Francesconi si sviluppa come una ricerca sull'uso della vocalità nel piccolo gruppo jazzistico; un modo di esaltare le potenzialità espressive e timbriche della voce in rapporto agli strumenti della ritmica. Gli arrangiamenti per il quartetto sono sviluppati come una sorta di moderna musica da camera dove si fondono momenti di scrittura a spazi di improvvisazione anche di totale libertà. All'intensità timbrica di Laura Avanzolini si aggiungono le capacità esecutive di due giovani musicisti emergenti come Giacomo Dominici al contrabbasso e Marco Frattini alla batteria Il gruppo ha vinto l'edizione 2010 del concorso Chicco Bettinardi di Piacenza e il secondo premio al Concorso di Bergamo Jazz 2011. Il gruppo è in procinto di registrare nel 2012 il primo disco. Il Sax Pub si trova a Lugo (Ra) in Largo Repubblica, 4.

lunedì 16 aprile 2012

Bollani, Conte e Wayne Shorter al Pescara Jazz 2012

Presentato il 40° Pescara Jazz Festival. Qui di seguito il programma completo. Da segnalare il concerto di Paolo Conte venerdì 3 agosto, fuori abbonamento.

Giovedì 5 LUGLIO 2012 TEATRO D'ANNUNZIO | ORE: 21.30
CHICK COREA & STEFANO BOLLANI

LUNEDì 9 LUGLIO 2012 AURUM | ORE: 21.30
GIANLUCA ESPOSITO QUINTET
feat. MAURIZIO GIAMMARCO

MARTEDì 10 LUGLIO 2012 AURUM | ORE: 21.30
MARIO ROMANO QUARTET
feat. PAT LA BARBERA

MERCOLEDì 11 LUGLIO 2012 AURUM | ORE: 21.30
TONY PANCELLA QUINTET

Giovedì 12 LUGLIO 2012 AURUM | ORE: 21.30
ALAIN CARON QUARTET

Venerdì 13 LUGLIO 2012 TEATRO D'ANNUNZIO | ORE: 21.30
AL DI MEOLA WORLD SINFONIA
feat. GONZALO RUBALCABA
ROBERTA GAMBARINI QUARTET

SABATO 14 LUGLIO 2012 TEATRO D'ANNUNZIO | ORE: 21.30
MOSTLY MONK.
AN EVENING WITH 4 PIANOS.
Kenny Barron, Mulgrew Miller,
Benny Green, Eric Reed.
JOE LOVANO AND DAVE DOUGLAS QUINTET: SOUND PRINTS
Featuring: Lawrence Fields,
Jame Genus and Joey Baron

DOMENICA 15 LUGLIO 2012 TEATRO D'ANNUNZIO | ORE: 21.30
ENRICO RAVA "WE WANT MICHAEL"
WAYNE SHORTER QUARTET

Venerdì 3 AGOSTO 2012 TEATRO D'ANNUNZIO | ORE: 21.30
PAOLO CONTE

mercoledì 11 aprile 2012

Il tour nazionale dell’XY Quartet fa tappa al Kabala di Pescara

L’appuntamento del giovedì presso il jazz club Kabala di Pescara ospita questa settimana, giovedì 12 aprile, il progetto musicale del sassofonista Nicola Fazzini e del bassista Alessandro Fedrigo. Inizio cena-concerto ore 20, presso Pontevecchio, via Nazario Sauro; info e prenotazioni 085-4511302; 329-4113639. Sperimentazione ed improvvisazione, racchiusi nell’ultimo cd prodotto con l’XY Quartet, “Idea F”, che verrà presentato in anteprima per l’Abruzzo, proprio presso il Kabala. “Abbiamo voluto cimentarci con tecniche compositive della musica contemporanea – dice Nicola Fazzini – e trasportarle nel jazz. All’apparenza potrebbe apparire un progetto serioso, ma vi assicuro, c’è una grande energia ed un grande impatto ritmico. Il risultato che ne deriva è molto coinvolgente”. Un tour nazionale appena partito e il 12 aprile la prima tappa abruzzese: “Il progetto è nato soltanto 4 mesi fa, da allora grazie all’etichetta indipendente veneta musica.org è diventato un album, Idea F, che stiamo portando in giro per i club, la settimana scorsa siamo stati a Torino, questa settimana saremo a Pisa e a Roma. Siamo sicuri che anche al Kabala la riposta sarà positiva come negli altri locali. Ringraziamo il presidente Giancarlo Alfani che si è mostrato entusiasta per questa nostra proposta musicale”. Sul palco del Kabala, dunque, saliranno Nicola Fazzini al sax contralto e soprano, Luigi Vitale al vibrafono, Alessandro Fedrigo al basso e Luigi Clussi alla batteria.

venerdì 23 marzo 2012

Antonio Zambrini Trio allo Zingarò Jazz Club di Faenza

Mercoledì 28 marzo Antonio Zambrini sarà protagonista allo Zingarò Jazz Club di Faenza. Con il pianista saranno sul palco del club faentino Alex Orciari al contrabbasso e Roberto Paglieri alla batteria. La serata è ad ingresso libero e avrà inizio alle 22. Antonio Zambrini prosegue, con questo trio, un percorso stilistico intenso e ben delineato. Il pianista ha preso le mosse dalla composizione di brani originali, apprezzati negli anni da colleghi ed appassionati, per arrivare alla rilettura e alla reinterpretazione di parti importanti del repertorio jazzistico, prima, e per uscire, in un secondo momento, dai confini di genere per dare la propria visione delle musiche di Nino Rota e Gabriel Faurè, nell'ambito colto, oppure alle canzoni di un gruppo storico del rock britannico come i Procol Harum. Il repertorio attuale del trio di Antonio Zambrini spazia quindi su più fronti, senza trascurare l'esecuzione di alcuni brani originali del leader. La scrittura di Zambrini, infatti, ha avuto riscontri importanti e nel corso degli anni, il pianista ha avuto modo di proporre i suoi brani insieme a musicisti di grande valore sia in concerto che in studio come testimonia una serie di dischi registrati per la Philology con Lee Konitz. Con Zambrini saranno sul palco dello Zingarò il contrabbassista Alex Orciari e il batterista Roberto Paglieri: musicisti di spiccata sensibilità, vantano collaborazioni con molti esponenti di primo piano del jazz italiano e una grande esperienza nella costruzione ritmica del piano trio.

domenica 18 marzo 2012

Parte da Bologna il tour di Sergio Cammariere

Parte il 19 marzo dall’EuropAuditorium di Bologna il tour di Sergio Cammariere, prodotto da International Music & Arts. Tra le novità, un brano di apertura come tributo a Don Grolnick, geniale pianista e compositore americano, scomparso a soli 48 anni, che ha collaborato con artisti come James Taylor, Paul Simon, Steely Dan e molti altri. Poco noto al grande pubblico, spaziò dal jazz alla musica fusion ed al rock, espressioni musicali in sintonia con i percorsi di Sergio Cammariere. Il progetto scenico è affidato a Peter Bottazzi, artista dalle idee sempre originali e mai scontate, che attraverso luci e colori, suggestioni tra il magico e il surreale, ha creato uno scenario quasi atemporale tra il quotidiano e il richiamo esotico di altri luoghi del mondo, che accompagnerà il colorato e variegato universo della musica di Cammariere. Nei concerti Sergio sarà accompagnato dai suoi musicisti storici: Luca Bulgarelli al contrabbasso, Amedeo Ariano alla batteria, Bruno Marcozzi alle percussioni e Olen Cesari al violino,. Guest, l’immancabile Fabrizio Bosso alla tromba. I concerti, oltre ai brani del nuovo album, saranno arricchiti ogni volta da un duetto con Fabrizio Bosso dedicato a un grande nome del jazz (Gershwin, Carmichael, Porter o altri), dai “dialoghi musicali” improvvisati con Olen Cesari, che spaziano sempre verso atmosfere classiche e dalle canzoni del suo repertorio tanto attese e amate da chi lo segue da anni con grande partecipazione.

lunedì 12 marzo 2012

Alessandro Scala New Sound Trio allo Zingarò Jazz Club di Faenza

Mercoledì 14 marzo, sul palco dello Zingarò Jazz Club di Faenza, si esibirà il New Sound Trio di Alessandro Scala (foto). Insieme al sassofonista, suoneranno Leo Corradi all’organo Hammond e Stefano Paolini alla batteria. La serata è ad ingresso libero e avrà inizio alle 22. Alessandro Scala ha incontrato, grazie al noto trombettista Flavio Boltro, il giovane hammondista Leonardo Corradi all'Artusi Jazz Festival. L'impasto di sax tenore e Hammond convince Scala a formare un nuovo trio insieme a Corradi e Stefano Paolini. Una formazione dall'interplay musicale profondo e capace di stabilire immediatamente un feeling con il pubblico: il repertorio guarda al jazz funk, alla bossanova e al boogaloo e riprende brani presenti nei lavori pubblicati nei dischi degli anni d'oro della Blue Note. Alessandro Scala prende come riferimento artisti del calibro di Jimmy Smith, Sonny Rollins, Lou Donaldson, Freddie Hubbard e Horace Silver per dare vita al suono energico e coinvolgente della formazione. Lo Zingarò Jazz Club presenta inoltre aQR Codec Proverb, collezione di dipinti interattivi di Francesco Di Santo: le tele saranno esposte fino al termine della stagione 2011/12.